Con ottobre del 2022 Rosanova
cesserà le pubblicazioni

 

Care abbonate, cari abbonati,

dopo settanta numeri e diciotto anni di vita, Rosanova è costretta a chiudere. Le cause sono molte¬plici, ma quella decisiva è stata l’epidemia di Covidl 9, che ha portato alla sospensione di molte delle più importanti fiere florovivaistiche, occasione insostituibile per compensare i mancati rinnovi. Ma il Covid 19 ha comportato anche, com’è ovvio, disagi, contrattempi e ritardi di ogni tipo, gravi disguidi nelle consegne (o mancate consegne) da parte delle Poste, e pesanti aumenti dei costi (fenomeno non certo di breve periodo), considerando anche che la rivista ha mantenuto sempre lo stesso prezzo. Fino all’ultimo abbiamo sperato in una ripresa, ma purtroppo questo non è avvenuto, e non vi è alcuna certezza di un’inversione di tendenza.

Nonostante le numerose difficoltà, quella della rivista è stata per tutti noi un’esperienza entusiasmante. Rosanova ha dimostrato che anche senza grandi investimenti, senza sovvenzioni e senza pubblicità si può creare una rivista colta, indipendente, con una grafica accurata e un ricco apparato illustrativo. E che un esperimento del genere, decisamente controcorrente, non è per forza di cose destinato a un rapido fallimento, ma può avere una lunga vita. Quasi vent’anni di puntualissime uscite e settanta numeri sono un bel risultato, anche per una rivista di nicchia. Questo è stato reso possibile grazie al contributo disinteressato dell'Associazione, del Direttore, della Segreteria, della Redazione e di un gruppo di collaboratori appassionati, disponibili e generosi, autori di testi, foto, e spesso di entrambi. E’ grazie a loro che Rosanova non è stata una rivista di carattere effimero, un periodico usa e getta, ma un insieme di testi originali e spesso di interesse scientifico, corredati da immagini di qualità, e quindi un’opera di consultazione anche per l’avvenire. A tutti loro va la mia più sentita gratitudine.

Un grazie di cuore va anche ai lettori fedeli, molti di loro abbonati sin dai primi numeri, lo zoccolo duro che ha permesso alla rivista di proseguire e di crescere negli anni. La rivista è diventata un’occasione preziosa di nuovi e piacevoli incontri, che spesso si sono trasformati in care amicizie. Il conforto di un rapporto amicale si è unito così all’aprirsi di nuovi orizzonti di conoscenza, che hanno contribuito all’approfondimento a tutto campo, storico, scientifico, estetico di quel mondo meraviglioso che è il giardino.


Con riconoscenza e affetto

Guido Giubbini

 

 

NON ABBONATEVI PIÙ E NON RINNOVATE

Per tutti i nuovi abbonati e coloro che avendo rinnovato col numero 66 hanno ancora diritto a quattro numeri, garantiamo per il 2022 la pubblicazione di due numeri doppi: l’attuale (n. 67 gennaio - n. 68 aprile) e il prossimo (n. 69 luglio - n. 70 ottobre). Numeri doppi significa più pagine e più articoli. Questo per riuscire a mantenere fede agli impegni con dei costi non rovinosi. Gli abbonati con sca¬denza al 69, avranno lo stesso i due numeri doppi, quelli con scadenza al 68 chiudono con questo numero. Se desiderassero il numero successivo (69-70) possono versare 20 euro sul c/c postale numero 61855359 intestato a: Giardini e Paesaggi - Rosanova o mediante bonifico bancario su IBANIT21E0760101400000061855359.
Sono disponibili numeri arretrati dal 45 in poi a euro 15 + spese di spedizione.


 

ABBONAMENTO
per 4 numeri
NUMERO SINGOLO
spese spediz. incluse
ITALIA
Euro 40,00
Euro 18,00
ESTERO
Per le spedizioni all'estero è indispensabile che ci contattiate perché le tariffe variano enormemente da Paese a Paese.
Per acquistare numeri arretrati contattare la segreteria

 

Modalità di pagamento:


- Tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato a
Giardini e Paesaggi Rosanova,

codice IBAN: IT21E0760101400000061855359,
codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX
.
Se richiesto, indicare quale indirizzo dell'associazione Piazza Scuole Pie, 7/9b - 16123 Genova.  

- Per i possessori di Carta Postepay o conto BancoPosta, il pagamento può essere effettuato online, andando sul sito www.poste.it ed eseguendo un 'postagiro' sul conto intestato a Giardini e Paesaggi Rosanova, codice IBAN: IT21E0760101400000061855359, codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX.


- Per chi preferisce la forma cartacea, l'importo va versato tramite bollettino di conto corrente postale, indicando quale causale "Nuovo/Rinnovo abbonamento Rosanova" su c/c 61855359 intestato a Giardini e Paesaggi Rosanova.

In ogni caso, per poter evadere prontamente la pratica, si chiede di mandare copia (scansione o foto) dell'avvenuto pagamento tramite e-mail a info@rosanova.net, specificando da quale numero si desidera iniziare l'abbonamento (se da quello già uscito o da quello di prossima uscita).

- Eventualmente, ci si può abbonare anche andando sul sito www.miabbono.com

La rivista è inoltre acquistabile:


- a Torino
presso la Libreria Internazionale Luxemburg, Via Cesare Battisti, 7 – tel. 011.56 13 896.

- a Milano:

- presso la Libreria Hoepli (Reparto tecnico Stefano Leoni, III piano) Via Hoepli, 5 -Tel. 02.86 48 71 - www.hoepli.it

- presso la Libreria della Natura, Via Achille Maiocchi, 11 -
Tel. 02.48 00 31 59 - www.libreriadellanatura.com


La rivista è inoltre consultabile:

- a Trieste presso l'Emeroteca Fulvio Tomizza, piazza Attilio Hortis 4. Orari: da lunedì a sabato 9.00/22.45; domenica dalle 10.00/19.00; tel. 040.67 58 319;
www.bibliotecacivicahortis.it/emeroteca


- a Genova presso la Biblioteca della Facoltà di Architettura, Centro Servizi bibliotecari ‘Mino Carboneri’, Stradone Sant’Agostino 37. Oltre a tutti gli arretrati di ROSANOVA, la biblioteca possiede la collezione completa di ROSAE.